• 15 DIC 17

    Come comportarsi prima dell’intervento di trapianto

    Prima dell’operazione di autotrapianto

    E’ di fondamentale importanza vivere il trapianto di capelli, prima, durante e dopo l’intervento, nel modo più sereno e confortevole possibile.

    Entrare in una sala operatoria – anche se, nel caso dell’autotrapianto, non coincide con i canoni classici (lavorando in anestesia locale la sala operatoria è ridotta ai minimi termini) – è il punto di arrivo di un importante iter diagnostico e spesso rappresenta un momento di grande impatto emotivo per il paziente.
    E’ quindi molto importante essere il più rilassati possibile e vivere la convinzione che l’intervento NON è invasivo e che soprattutto ha una durata “accettabile”.
    Prima di sottoporsi al trapianto di capelli, come ad un intervento chirurgico in generale, è sempre necessario effettuare degli esami di analisi cliniche per poter valutare i parametri fisiologici del paziente. Tra questi esami, non possono mancare: emocromo completo, PT, PTT, fibrinogeno, azotemia, glicemia, elettroliti (Na, K, Cl), transaminasi, creatinemia, Ab. HCV, HbsAg, HIV, Urine, ECG.Ecc. Le analisi possono essere effettuate 2 settimane prima dell’intervento.
    Già a partire dalla settimana prima dell’intervento (e fino a una settimana dopo l’intervento) è consigliabile eliminare, o ridurre gradualmente, il fumo (max 3-4 sigarette al giorno) poiché questo riduce l’ossigenazione dei tessuti, rallentando i tempi di guarigione.
    In sede di consulto è necessario comunicare al chirurgo che si occuperà del trapianto di capelli, eventuali terapie in corso o effettuate di recente, soprattutto se con anticoagulanti (aspirina, eparina, ecc.), in modo da regolarne la somministrazione e stabilire una data adeguata per l’intervento. E’ comunque consigliato – quando possibile – sospendere tali farmaci prima dell’intervento.
    Sempre in sede di consulto, i portatori di protesi stabiliranno con il chirurgo le modalità di rimozione ed  i trattamenti (ove previsti) da effettuare sul cuoio capelluto prima dell’intervento.