Il trapianto di capelli risolve definitivamente il problema della calvizie.

Esistono numerose altre forme di calvizie, che alcune volte si combinano fra loro e contribuiscono, in percentuali diverse, al diradamento o alla perdita di capelli.

Gli altri tipi di calvizie

Oltre all’ Alopecia Androgenetica, che è certamente la forma più diffusa di calvizie, esistono numerose altre forme di calvizie comuni (alopecia), che alcune volte si combinano fra loro e contribuiscono, in percentuali diverse, al diradamento o alla perdita di capelli.
Citiamo di seguito, alcune di esse.

Effluvium

L’effluvium (telogen effluvium) è una caduta anormale dei capelli per quantità e per qualità. Tale caduta, numericamente molto elevata e qualitativamente omogenea, coincide spesso con i cambi di stagione, ma talvolta si manifesta a causa di altri fattori.

Le forme di alopecia di tipo telogen effluvium sono generalizzate e diffuse su tutto il cuoio capelluto o sul corpo e si sviluppano solitamente lentamente, in un periodo di diversi mesi.
Non si tratta di una forma di calvizie permanente, infatti alla fine i follicoli possono ritornare alla normalità anche se il recupero ed il ritorno alla densità normale dei capelli è molto lento e può durare diversi mesi.

Tra le più comuni cause che possono scatenare l’alopecia di tipo telogen effluvium vi sono:

Carenze nella dieta
Diete drastiche
Farmaci
Febbre alta
Forte affaticamento fisico
Forti perdite di sangue
Gravi malattie
Ipertiroidismo ed ipotiroidismo
Radiazioni ultraviolette
Sbalzi ormonali
Tensione emotiva

Alopecia Areata (Alopecia a chiazze, Area celsi)

L’alopecia areata è caratterizzata dalla comparsa più o meno repentina di una o più chiazze prive di peli sul cuoio capelluto e/o sulla barba, ascelle, pube, arti.

Questa malattia è estremamente diffusa, infatti, ad esempio circa il 50% dei maschi nel corso della loro vita, è interessato da chiazze di alopecia sulla barba.
Nel 50% dei casi, la malattia inizia prima della maturità. La sua evoluzione è difficilmente prevedibile, potendo essere autorisolvente o aggravarsi con chiazze espansive e confluenti su tutto il cuoio capelluto (Alopecia Totale) o su tutto l’ambito cutaneo (Alopecia Universale).
La cute interessata dalle chiazze, si presenta pallida o lievemente rosata, qualche volta con una lieve desquamazione furfuracea nelle forme più attive, nelle quali è anche frequente il riscontro ai margini delle chiazze di capelli corti, spezzati, rastremati verso il basso e con un bulbetto bianco atrofico.
La guarigione può essere spontanea nel giro di qualche mese, con ricrescita di peluria chiara che viene progressivamente rimpiazzata da peli più spessi, che però possono anche rimanere permanentemente bianchi.

Alopecia Non Cicatriziali

Sono forme temporanee di alopecia, con transitoria inibizione funzionale della papilla del pelo.

Alopecia Da radiazioni
Alopecia Da trazione
Alopecia Da traumi psicofisici
Alopecia Da denutrizione
Alopecia Iatrogena (da farmaci)
Alopecia Areata
Alopecia Congenita
Alopecia Post-infettiva
Alopecia Post gravidica
Luetica

Alopecia Cicatriziali

Sono forme di alopecia definitive con scomparsa del follicolo e della papilla germinativa

Aplasia cutis verticis
Follicoline decalcante
Lichen planus
Lupus eritematoso discoide
Mucinosi follicolare
Neoplasie
Pseudoarea di Brocq
Sclerodermia
Tigna, Kerion, Tigna favosa

Pseudo Alopecia

Sono forme di alopecia nelle quali i capelli sono stati strappati o si sono spezzati in seguito ad eventi traumatici, chimici, infettivi o per anomalie congenite del fusto

Tricotillomania
Anomalie acquisite del fusto con aumento di fragilità
Anomalie congenite del fusto con aumento di fragilità
Tigne tonsuranti